Mattia Petullà è un regista, video artista e montatore, laureato in Scienze della comunicazione e specializzato in Cinema, televisione e comunicazione multimediale al DAMS di Bologna.
Partecipa alla realizzazione di videoinstallazioni e performances: Orfeo e Euridice presentata a Transmediale di Berlino e al festival di Rotterdam, e Kinorama presentata nello spazio Sì di Bologna e al festival Slow food organizzato dalla Cineteca di Bologna.
Prende parte all'esperienza di mediattivismo di OrfeoTV nell'ambito della quale realizza reportage sociali tra cui Grand Hotel Bologna 2 in concorso al premio di giornalismo Ilaria Alpi.
Collabora con la compagnia di teatro d'avanguardia Teatrino clandestino, per la quale realizza video parte delle loro performance e monta il mediometraggio Mesmer Vacuum di Pietro Babina.

In Elenfant film è il direttore della fotografia di alcuni cortometraggi e del documentario messicano di Adam Selo Playing Maruata. Dirige inoltre alcuni cortometraggi tra cui La Conquista dell'America, in concorso al Torino Film Festival, e E Berta Filava in concorso a numerosi festival internazionali.
Attualmente sta lavorando al suo primo lungometraggio documentario come regista Land in Sight, prodotto dal CVB (Centre Vidéo de Bruxelles ) e dal CBA (Centre de l'audiovisuel à Bruxelles).
Il suo ultimo cortometraggio è Hoje Nao, episodio della serie 13.11 prodotta da Elenfant Film in uscita su RepubblicaTV.